Vai ai contenuti

C.M.A. IMPIANTI collabora con AISCO S.r.l. al fine di ottenere la certificazione del personale addetto alla saldatura.

“Le aziende che realizzano giunti saldati devono operare di concerto a quanto previsto dalle normative cogenti e/o volontarie
nazionali ed internazionali, per garantire uno standard qualitativo di produzione di un certo livello, dettato dagli stessi codici
o normative di riferimento.
 
Tra questi vi è la qualifica del saldatore, ovvero un certificato che attesta l’abilità e la professionalità dell’addetto nell’ esecuzione dei giunti saldati.
 
Per ottenere tale qualifica (tecnicamente chiamata WATC in ambito europeo) i candidati dovranno sostenere una prova di
qualifica, che consiste nella realizzazione di uno o più saggi, in accordo ad una o più specifiche di saldatura (WPS),
da sottoporre a prove distruttive e non, previste dalla norma di riferimento (UNI EN ISO 9606-1:2017).
 
In caso di superamento, il saldatore conseguirà il cosiddetto “patentino”, nella quale verranno riportate e specificate le
caratteristiche della saldatura eseguita per la realizzazione del tallone, con il relativo campo di validità.

Il saggio deve essere realizzato sotto la supervisione di una Terza Parte, rappresentata da un figura tecnica idonea (IWE, ad esempio) o da un ente esaminante (Organismo notificato, ad esempio), servizio che verrà erogato dalla società AISCO S.r.l..
 
si avvale di personale qualificato IWE dall’IIS in grado di supportare i clienti nella verifica e approvazione delle specifiche di saldatura emesse dal fabbricante, presenza all’esecuzione dei saggi di qualifica e alle diverse prove tecnologiche ed emissione della certificazione delle qualifiche di procedimento e/o addetti alla saldatura e/o prolungamento di validità delle stesse, in accordo a quanto disposto dalle diverse normative nazionali e internazionali ISO (UNI EN ISO 15614-1, UNI EN ISO 9606-1, ecc…), ASME IX, AWS D1.1 ecc.
 
Questa attività può avvenire anche eventualmente in nome e per conto di Organismi Notificati nel quadro di specifiche convenzioni con AISCO S.r.l..”
Torna ai contenuti